Blitz no vax alla sede di Azienda zero e dell’Agenzia delle Entrate di Padova

Scritte rosse sui muri contro il presidente del Consiglio Draghi, il presidente della Regione e il sindaco di Padova. Fermati e denunciati un 36enne di Faenza e un 37enne di Foggia. Zaia: «Incivili». Altre scritte anche su edifici universitari

PADOVA.  La sede di Azienda Zero, il nucleo dell'organizzazione sanitaria del Veneto, che si trova a Padova, e quella dell'Agenzia delle Entrate, sempre nella città euganea, sono state imbrattate da vandali che, sull'ingresso e sui muri adiacenti, hanno vergato scritte minacciose come "i vax uccidono", "il vero virus è il nazismo" e "Zaia carnefice nazista".

Due persone sono state fermate e denunciate dai carabinieri, che le hanno trovate sul posto, nella notte, mentre stavano ancora imbrattando la sede dell’Agenzia delle entrate. Si tratta di un 36enne faentino e di un 37 foggiano.

I due sono stati denunciati per danneggiamento, deturpamento, imbrattamento e vilipendio. Per gli stessi è in corso di valutazione da parte della Questura l’emissione di provvedimenti amministrativi di competenza.

Si indaga anche sulle eventuali connessioni con la comparsa di altre analoghe scritte sui perimetri della Facoltà di Biologia, Matematica e di Azienda Zero.

Imbrattata la sede di Biologia 

«Uno sfregio tanto becero quanto inutile - commenta in una nota il Presidente della Regione Luca Zaia - ultimo di numerose testimonianze di un clima d'odio che sta avvelenando il Paese, che certo non riusciranno a scalfire l'impegno di Istituzioni e Amministratori in una fase storica così difficile come quella che stiamo vivendo.

Questa mattina all’alba anche nella sede dell’Agenzia delle Entrate di via Turazza, a Padova, sono comparse scritte rosse a bomboletta di chiara matrice No Vax.

Insulti al governatore Luca Zaia e al sindaco Sergio Giordani hanno ricoperto la facciata e l’entrata della sede. L’Agenzia delle Entrate è regolarmente aperta ma si indaga per risalire ai responsabili.

Era già successo che a Padova si manifestassero episodi simili. I manifesti del sindaco Giordani che invitava i cittadini a vaccinarsi erano stati imbrattati nei mesi scorsi

Le scritte apparse all’Agenzia delle Entrate

Blitz no vax all'Agenzia delle Entrate di Padova: scritte contro Giordani e Draghi

Questi incivili - conclude - evidentemente non hanno imparato la prima lezione della democrazia, che è contrastare le idee con altre idee e non con la violenza».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Crolli sulle Dolomiti. Ecco il distacco dal monte Pelmo. Squadre di soccorso all'opera

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi