Contenuto riservato agli abbonati

Operai vessati a Grafica Veneta, indagini chiuse: pakistani verso il processo

FOTOPIRAN

Accuse di rapina, lesioni, estorsione e sfruttamento per i titolari della Bm Service. Avrebbero sfruttato i connazionali all’interno dell’azienda di Trebaseleghe

PADOVA. Arriva al capolinea l’ultimo troncone dell’inchiesta sullo sfruttamento dei lavoratori pakistani avvenuto nell’azienda Grafica Veneta, ancora aperto nei confronti di 13 persone. Il pm Andrea Girlando ha chiuso formalmente l’indagine nei confronti dei titolari di Bm Service, l’azienda che “prestava” i lavoratori a Grafica, Arshad Badar, 54 anni, e il figlio Asdullah, 28, e di altri 10 connazionali (due risultano ancora latitanti) oltreché del tecnico trevigiano Cristian Gasparini, 49enne di Preganziol (Treviso).

L’ultima

Video del giorno

Camera ardente di Del Vecchio, carezze e baci degli operai

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi