Contenuto riservato agli abbonati

I conti di Agugliaro riprendono il Castello di Valbona a Lozzo Atestino conquistato nel 1313. Nascerà anche un museo, ecco il progetto

Il Castello di Valbona negli ultimi anni di fortuna: dal 2017 era completamente abbandonato

L’antica famiglia nobile ha riacquisito il fortilizio di Lozzo Atestino che versava nel degrado dal 2017. Oltre alla residenza privata, ospiterà un percorso museale gratuito e uno spazio espositivo di prodotti locali

LOZZO ATESTINO. Sono stati i custodi del fortilizio dal 1313 fino al 1978. Quasi settecento anni di storia in cui la crescita di una famiglia si è accompagnata anche allo sviluppo di un territorio, che in questo Castello ha sempre visto un punto di riferimento. Dopo gli ultimi decenni di storia incerta, e soprattutto dopo cinque anni di abbandono e crescente degrado, l’antico Castello di Valbona ritorna in mano agli storici proprietari: l’importante monumento che domina la pianura a ovest del Monte Lozzo è stato recentemente acquistato da un discendente dei Conti di Agugliaro, famiglia che, con alterne fortune nei diversi suoi rami, l’ha tenuto appunto dal ’300 agli anni Settanta.

Video del giorno

Crollo in Marmolada, il momento in cui la colata di ghiaccio travolge il sentiero

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi