Architetto Gallina, non c’è stata bancarotta

Assolto con formula piena il professionista veneziano: nessuna distrazione e nessuna bancarotta per il crac delle società padovane Ara, Domus Area, Abita Padova di cui era legale rappresentante

PADOVA. Assolto con formula piena l’architetto nonché immobiliarista veneziano Gian Pietro Gallina, 60 anni di Vigonovo già libero professionista con studio a Padova in via Cesarotti. Nessuna distrazione e nessuna bancarotta per il crac delle società padovane Ara, Domus Area, Abita Padova di cui il professionista era legale rappresentante: a difenderlo, l’avvocato Davide Druda dello studio Chiarelli-Druda-Lombardi.

Il Tribunale ha accolto le tesi della difesa, riconoscendo la non sussistenza dei fatti contestati. La difesa ha ricostruito le posizioni patrimoniali e contabili delle società con la consulenza del commercialista Enrico Grigolin dimostrando l’inesistenza di comportamenti suscettibili di destinare a proprio vantaggio le risorse delle società. Non solo: l’architetto si era personalmente esposto per garantire i debiti societari, devolvendo risorse personali a vantaggio delle casse sociali.

«Ho sempre agito con correttezza» dichiara Gallina, «Purtroppo mi sono imbattuto in una serie di congiunture sfavorevoli del mercato. Ho sempre avuto la massima fiducia nella giustizia e, alla fine, la verità è emersa». —

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Artigianato Vivo a Cison di Valmarino con 160 espositori, il video della fiera

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi