Contenuto riservato agli abbonati

Calcio, insulto razzista: il capitano dell’Unione Terrassa padovana squalificato per 10 turni

Pugno duro della giustizia sportiva per il capitano dell’Unione Terrassa padovana per l’episodio di razzismo durante la partita con il Galzignano. La dirigenza: «Si vuole rovinare una società e un ragazzo»

PADOVA. Viene espulso dall’area di gioco e mentre abbandona il campo di calcio si gira verso un giocatore straniero indirizzandogli un’offesa razzista.

La giustizia sportiva non perdona: 10 giornate di squalifica al calciatore, obbligo di partita a porte chiuse, ammenda di 100 euro alla società sportiva.

Il fatto increscioso è avvenuto lo scorso 20 febbraio a Galzignano Terme, ma il cerchio attorno all’episodio si è chiuso solamente nei giorni scorsi con il pronunciamento della Corte sportiva di Appello territoriale.

Video del giorno

Funerale Del Vecchio, gli abbracci della famiglia e la partenza della salma tra gli applausi

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi