Contenuto riservato agli abbonati

Piombino Dese, sparano al gatto Tino. I proprietari: “E’ inaccettabile”

La denuncia della famiglia Libralato costretta a far sopprimere il gatto di casa: “C’è paura, tanti bambini giocano in zona e potrebbe anche verificarsi una tragedia”

PIOMBINO DESE. Un proiettile calibro 6,35 - di 2 millimetri - ha centrato il piccolo Tino alla bocca. Non avrebbe più potuto mangiare, la sua padrona è stata costretta a chiedere l’eutanasia. Ennesimo episodio di violenza contro i gatti a Levada di Piombino Dese, in via Marco Polo cresce la paura.

E la famiglia di Fabrizio Libralato cerca di alzare il livello di attenzione: «C’è qualcuno che spara con la carabina agli animali di affezione.

Video del giorno

Funerale Del Vecchio, gli abbracci della famiglia e la partenza della salma tra gli applausi

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi