Piogge al 50% a febbraio, l’allarme degli agricoltori padovani: «Mais in gran sofferenza»

Preoccupazione per la siccità, che va ad aggiungersi all’emergenza prezzi delle materie prime

PADOVA. L’associazione degli agricoltori Cia Padova lancia l’allarme siccità alla vigilia della stagione più delicata per il primario, quella della semina del mais prevista tra un paio di settimane.

I terreni sono aridi e preoccupa anche la crescita del grano seminato in autunno. Nell’Estense e nel Montagnanese, in particolare, secondo le stime di Cia, si concentra oltre il 15% “dell’oro giallo” di tutto il Veneto, per un fatturato di oltre 5 milioni di euro l’anno.

«Gli imprenditori agricoli, specie quelli in cui i terreni sono vocati al seminativo, sono estremamente preoccupati», sottolinea il direttore di Cia Padova, Maurizio Antonini. «Stanno attraversando una congiuntura economica complicata a causa dell’aumento dei prezzi dell’energia e delle materie prime in agricoltura. A tutto questo, adesso, si somma un’ulteriore emergenza».

Stando all’ultimo bollettino di Arpav, lo scorso febbraio sono caduti mediamente 29 millimetri d’acqua nel Padovano, quando la media del periodo 1994-2021 è stata di 61,8 millimetri. Gli apporti meteorici mensili sono stati, come già a gennaio, poco meno della metà (-52%). Non solo, la situazione di rilevamento del fiume Adige a Boara Pisani, ha misurato una portata di un quarto in meno rispetto alla media storica del periodo.

Come precisa Anbi Veneto, tuttavia, «questa è una crisi che parte dall’alto, dai depositi nivali in montagna, e scende in profondità, con le falde. Ovunque si registra una situazione di penuria d’acqua. Senza gli invasi è impossibile immagazzinare l’acqua, fondamentale nei momenti di siccità» spiega il presidente Francesco Cazzaro «Le cave di ghiaia dismesse o quasi esaurite che si trovano nella media pianura sarebbero dei bacini d’invaso ottimali. Il problema è trovare un accordo con i proprietari».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La Marmolada poco prima del crollo nelle immagini del soccorso alpino

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi