Contenuto riservato agli abbonati

Curtarolo, l’ex sindaco Zaramella a processo per truffa e appropriazione

E' stato denunciato da una vicina di casa a cui  non ha restituito 5 mila euro avuti in prestito. Bloccato l’assegno in garanzia

CURTAROLO. Aveva bisogno di un prestito in tempi rapidi. E così li ha chiesti a una compaesana vicina di casa, esponente di una famiglia di imprenditori. Un grazie, l’arrivederci a «tra qualche giorno» e un assegno non trasferibile “Banca Desio” di 5 mila euro (pari all’importo ricevuto in contanti) consegnato in garanzia e firmato da lui.

Peccato che il titolo fosse collegato al conto di una società nella quale non aveva più potere di firma, i soldi non li abbia più restituiti e, all’epoca, fosse il sindaco in carica di Curtarolo.

Video del giorno

Bambino scomparso a Tambre: ecco il momento del salvataggio

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi