Contenuto riservato agli abbonati

A Padova i prezzi pazzi dei tamponi, la protesta: “Più cari per i bambini”

I genitori protestano: «C’è disparità di trattamento nelle farmacie tra elementari, medie e superiori. I piccoli pagano di più»

PADOVA. Genitori furiosi con le farmacie per il costo dei tamponi. Fino a mercoledì scorso era una giungla: prezzi pazzi da un minimo di 8 euro fino ad un massimo di 28 euro.

Una circolare dell’ordine dei farmacisti li ha regolarizzati nel tardo pomeriggio di mercoledì, ma il problema è lontano dall'essere risolto perché c’è ancora disparità di trattamento tra gli studenti delle elementari e quelli delle medie e delle scuole superiori: la fascia d’età 5-11 anni paga massimo 15 euro, ma quella 12-18 anni, paga 8 euro, più del doppio dunque dei colleghi più giovani.

LA

Video del giorno

Maltempo, ad Asolo la gente con la pala per liberare le strade dalla grandine

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi