Contenuto riservato agli abbonati

Elezioni a Padova. Lega spaccata, espulsioni e niente congresso

Il commissario regionale della Lega, Alverto Stefani

Il commissario regionale Alberto Stefani spiega la linea del partito contro il sindaco Bano che aveva criticato l’imposizione dall’alto del candidato Peghin e il progressivo allontanamento del Carroccio dal territorio. «Sarà espulso ma qui la disciplina esiste da 20 anni». «I congressi saltano per colpa del Covid. Ma siamo il partito più vicino ai territori»

PADOVA. «L’espulsione non è una scelta di carattere personale né discrezionale: è disciplina di partito. In Lega esiste da vent’anni ed è sempre stata adottata. L’abbiamo ribadita all’unanimità anche all’ultimo direttivo regionale». Non si tratta di fare la faccia dura né di tentare o meno mediazioni: Alberto Stefani, da commissario regionale del partito di Matteo Salvini, regolamento alla mano, ha avviato la procedura di espulsione per il sindaco di Noventa Marcello Bano.

Video del giorno

Maltempo, ad Asolo la gente con la pala per liberare le strade dalla grandine

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi