Truffa dello specchietto a Padova, indagato un 54enne che agiva lungo le tangenziali

Rallentava, si faceva superare poi lanciava un pezzo di plastica contro l’auto della sua “vittima” e sosteneva di essere stato urtato

PADOVA. In tangenziale rallentava tanto da farsi superare, mentre nelle strade statali sostava a lato della corsia principale. Quando l’automobile scelta lo superava, lanciava un sasso, un pezzo di plastica, qualsiasi oggetto facesse rumore, contro la carrozzeria. All’urto l’automobilista, che era poi anche la vittima, si fermava, pensando di aver colpito l’auto che aveva rallentato in tangenziale o che era ferma a bordo strada.

A

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/ 8, Sileri: "Entreremo tutti a contatto con Omicron, a febbraio allentamento delle misure"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi