Contenuto riservato agli abbonati

Al Comune di Montegrotto quattro appartamenti di Luca Claudio

L’Agenzia nazionale che si occupa dei beni confiscati all’ex sindaco ha accettato la richiesta della giunta Mortandello

MONTEGROTTO TERME. La giunta di Montegrotto ha visto accolta il 30 dicembre la “manifestazione d’interesse” all’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità, per acquisire nel proprio patrimonio i quattro immobili confiscati all’ex sindaco Luca Claudio nell’ambito dei processi per la cosiddetta Tangentopoli delle Terme.

Gli immobili in questione sono un appartamento in corso delle Terme 136 con relativo garage, un altro appartamento in via Mezzavia 83 sempre con garage e altri due appartamenti in via Roma (18/1 e 20).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/ 8, Sileri: "Entreremo tutti a contatto con Omicron, a febbraio allentamento delle misure"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi