Contenuto riservato agli abbonati

Padova, collasso tamponi: troppi in coda, servizio sospeso all’Ospedale ai Colli

Caos nella struttura: file infinite, medici costretti a rinviare il test per chi non aveva l’appuntamento. Stessa sorte allo stadio Euganeo

PADOVA. Causa eccezionale afflusso l’attività di tamponi è sospesa» recitava ieri un cartello affisso sul cancello dell’ospedale ai Colli. E sotto «accedono solo le scuole prenotate». Ieri mattina, attorno alle 11.30, il sistema di tracciamento dell’Usl 6 in città è andato fuori giri: troppe richieste.

E così, a fronte dell’allungarsi dell’attesa, Fabio Verlato, direttore del distretto Padova Bacchiglione, ha ordinato lo stop: «Abbiamo anticipato di un’ora la chiusura del servizio per i non prenotati perché c’erano più di 2 ore di coda» spiega «si stava creando una situazione di disagio sia sul fronte dei tempi che sugli assembramenti, così abbiamo deciso di intervenire, non mandando a casa chi era già in coda ma avvisando chi arrivava a quel punto di tornare...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/ 8, Sileri: "Entreremo tutti a contatto con Omicron, a febbraio allentamento delle misure"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi