Contenuto riservato agli abbonati

Proteste per Leroy Merlin «Porterà inquinamento si poteva fare dell’altro»

L’approdo di Leroy Merlin all’ex Foro Boario di corso Australia è ufficiale. Non si torna più indietro. Tutti i passaggi sono stati completati. Ma c’è chi non molla e continua a farsi sentire

Ormai l’approdo di Leroy Merlin all’ex Foro Boario di corso Australia è ufficiale. Non si torna più indietro. Tutti i passaggi sono stati completati. Ma c’è chi non molla e continua a farsi sentire.

Come il Catai, costola di Potere al Popolo e nuova dimora di alcuni fuoriusciti da Coalizione Civica: «Per ridare vita alle aree dismesse della nostra città si possono fare mille altre cose che non siano dare il via libera all’ennesimo centro commerciale – sostiene Luca Lendaro, portavoce dello spazio Catai – specialmente nel caso di strutture che sono delle vere e proprie opere d’arte.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/ 8, Sileri: "Entreremo tutti a contatto con Omicron, a febbraio allentamento delle misure"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi