Contenuto riservato agli abbonati

Nel piano di Boeri la Prandina è un parco

Esulta Legambiente: «Si evidenzia in maniera chiara che non c’è alcun motivo per ampliare il parcheggio esistente»



PADOVA. Nel Piano degli interventi di Boeri c’è la previsione di un parco verde all’ex Prandina e gli ambientalisti padovani esultano: «Si dimostra che non c’è nessun motivo valido per farci un parcheggio, è quanto andiamo sostenendo da mesi», spiega Lucio Passi, esponente storico di Legambiente Padova.


IL PIANO DI BOERI

«Per l’area dell’ex caserma Prandina il Piano degli Interventi – cioè quello che sarà il nuovo Prg – presentato dall’architetto Boeri lo scorso 29 novembre è in sintonia con quanto chiedono da tempo Legambiente e decine di altre associazioni: farne un’area verde pubblica di ricucitura con il parco delle mura – osserva ancora Lucio Passi – Del resto, appena messo a pagamento il parcheggio...





Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Operazione antidroga e 21 arresti a Padova, il video della polizia sui blitz

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi