Green pass sui mezzi pubblici: controllori schierati dall’alba alle fermate di Padova e provincia

Gli utenti si sono dimostrati preparati: cellulare alla mano e qr code già pronto per essere esibito. Nel corso della mattinata non sono stati registrati problemi

PADOVA. Tutto sotto (super) controllo. Polizia locale e steward di Busitalia sono stati schierati all’alba alle fermate degli autobus per effettuare le verifiche dei Green pass rafforzati.

Gli utenti si sono dimostrati preparati: cellulare alla mano e qr code già pronto per essere esibito. Nel corso della mattinata non sono stati registrati problemi.

Per quanto riguarda i minori la procedura per il momento prevede che, nel caso in cui un ragazzo  dovesse essere trovato sprovvisto del super certificato verde, verranno contattati immediatamente i genitori, ma al minore sarà comunque consentito di salire sul mezzo di trasporto pubblico.

La sanzione sarà successivamente recapitata a casa.

Primo giorno di green pass sui bus a Padova: ecco i controlli in stazione

IN PROVINCIA

«Ben venga l’uso del green pass negli autobus, è un luogo chiuso e con una importante presenza di passeggeri. Anche se devo dire che stamattina di gente in piedi non ne ho vista». Sara Nalin, 18 anni, studentessa del liceo artistico Fanoli, è tra le decine di pendolari che stamattina nel parcheggio di via Verdi a Cittadella ha esibito il suo green pass all’ispettore di Busitalia.

Primo giorno di green pass sui bus, ecco i controlli a Cittadella

Controlli in salita e in discesa, che hanno visto gli studenti delle scuole dell’Alta Padovana sistemarsi diligentemente in fila ed esibire il green pass, tutti accumunati dalla parola d’ordine: responsabilità.

In alcune fermate - ad esempio quella di Arsego e San Giorgio in Bosco - gli autisti hanno notato l’assenza di qualche studente, che sprovvisto di green pass - «ma qualcuno è anche in dad», il commento di una studentessa - si è fatto accompagnare a scuola dai familiari.

Video del giorno

Padova, Collovati ai funerali di Di Marzio: "Ho perso un amico, un maestro di vita"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi