Super green pass, il prefetto di Padova schiera 400 uomini per i controlli

È il piano operativo del prefetto a partire dal 6 dicembre, data di introduzione del super green pass. Particolare attenzione sarà riservata al trasporto pubblico e ferroviario. Con la collaborazione di BusItalia verranno svolti controlli a campione all’entrata e all’uscita degli autobus

PADOVA. Un esercito di 400 uomini saranno impiegati a Padova  da lunedì 6 dicembre per i controlli di Green pass e super Green pass, 100 in città e 300 nella provincia.

È il piano operativo del prefetto inviato al questore e ai vertici di polizia. Particolare attenzione sarà riservata al trasporto pubblico e ferroviario.

Con la collaborazione di BusItalia verranno svolti controlli a campione all’entrata e all’uscita degli autobus.

L’azienda di trasporto ha messo a disposizione 50 tra controllori e steward che avranno delega di verificare il possesso del green pass e anche che la certificazione sia corrispondente all’identità della persona controllata.

Padova, il prefetto illustra il piano operativo per il controllo dei Super Green pass

Il piano parte dalle linee guida trasmesse a tutte le Prefetture dal ministero degli interni. I controlli avverranno sui mezzi di trasporto pubblico, nei luoghi di lavoro, nei pubblici esercizi, palestre, cinema, teatri eccetera.

I servizi saranno fatti in più fasce orarie e a campione. 

Rapporti periodici saranno inviati anche ai mezzi di comunicazione per tenere informata l’opinione pubblica sull’andamento della campagna. 

Video del giorno

Padova, Collovati ai funerali di Di Marzio: "Ho perso un amico, un maestro di vita"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi