Contenuto riservato agli abbonati

Schiavonia intasata, è caos tamponi. L’Azienda in aiuto raddoppia i test

Laboratori in affanno per l’incremento dei molecolari. E l’Euganea sospende il servizio a pagamento

PADOVA. L’Usl Euganea corre ai ripari dopo il caos scoppiato sul fronte del tracciamento. Dopo l’impennata dei casi positivi dell’ultimo mese, con la richiesta anche di 6.000 test al giorno, si sono creati importanti ritardi, soprattutto sul versante della scuola, con classi in attesa del primo tampone anche per una settimana in presenza di un alunno positivo, al punto che ormai, l’Usl, non è più in grado di garantire il doppio testing da protocollo: il primo per individuare altri positivi e il secondo, a distanza di cinque giorni, per il controllo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Padova, Collovati ai funerali di Di Marzio: "Ho perso un amico, un maestro di vita"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi