Sant’Urbano, il sindaco Fiocco sospeso dopo la condanna per peculato

Dionisio Fiocco, sindaco di Sant’Urbano

Provvedimento della Prefettura per un anno e mezzo, ma potrà decadere in caso di assoluzione in appello. A guidare il Comune la vicesindaca Bertilla Targa 

SANT’URBANO. Un anno e mezzo di sospensione per il sindaco Dionisio Fiocco. A deciderlo la Prefettura di Padova, in seguito alla condanna in primo grado dello scorso 28 settembre legata al processo sulla discarica di Sant’Urbano. È la conseguenza della legge Severino che prevede, per l’appunto, la sospensione per un periodo massimo di 18 mesi per i sindaci in carica con una condanna non definitiva in primo grado.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

A Gardaland apre Jumanji la nuova attrazione che fa l'occhio all'archeologia. L'anteprima

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi