Il Pd di Padova riparte da sindaci e giovani: Doni e Corti i futuri segretari

Candidature unitarie per il prossimo congresso. La prima cittadina di Rubano per la segreteria provinciale, un giovane assegnista del Bo per la guida cittadina

PADOVA. Il pragmatismo dei sindaci, l’entusiasmo dei giovani. Ecco la formula trovata dal Pd padovano per provare a rinnovarsi nei prossimi 4 anni. Sono infatti Sabrina Doni, prima cittadina di Rubano, e Franco Corti, giovane assegnista di ricerca del Bo, i due candidati unitari alla segreteria provinciale (la prima) e cittadina (il secondo). Candidature con alcune parole chiave che riflettono molto la linea lettiana dei dem: umanità, perché “paga sempre anche in politica”, e responsabilità, perché “non ci interessano i voti dei no-vax, siamo dalla parte della scienza senza indugi e tentennamenti”.

Partito democratico Padova, si presentano i nuovi candidati alla segreteria

"Un partito che sceglie di avere come guida un sindaco dimostra che vuole essere collegato ai territori e ascoltare la gente. Sono cose che un sindaco è abituato a fare – ha spiegato Sabrina Doni – Un partito che riparte dagli amministratori da un segnale chiaro. Il titolo delle mie linee programmatiche è “una squadra unita dove ognuno fa la propria parte”. Perché non c’è un uomo o una donna al comando ma una squadra composta dagli iscritti, dai circoli, dagli amministratori locali e dagli eletti, aperta al dialogo con tutte le forza moderate, europeiste e anti-sovraniste”. 

“Per quanto riguarda la città in questi anni il Pd è stato pietra angolare della compagine di governo che ha sostenuto Sergio Giordani. A lui rinnoviamo la nostra fiducia e auspichiamo sciolga presto la riserva per un secondo mandato – chiarisce il candidato segretario cittadino Franco Corti – Non prendiamo sotto gamba l’appuntamento con le prossime amministrative, anche se il consenso che sentiamo attorno alla giunta è forte. Il nostro impegno sarà comunque doppio perché servono altri 5 anni di buona amministrazione e nessuno ha scordato la litigiosità portata da Bitonci nei suoi 2 anni, nonostante il recente maquillage”.

I democratici padovani dunque inizieranno le assemblee nei circoli in tutta la provincia dal 3 dicembre fino al 19. Poi a metà gennaio è in programma l’assemblea che eleggerà i nuovi segretari.  

Video del giorno

Padova, Collovati ai funerali di Di Marzio: "Ho perso un amico, un maestro di vita"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi