Addio ad Angelo Fassina, il maestro del vetro. Le sue vetrate artistiche abbelliscono molte chiese venete

Angelo Fassina nel suo studio

Appassionato di architettura e docente, aveva abbellito oltre 70 edifici sacri della nostra regione. Ha partecipato anche all’ideazione di una famosa campagna pubblicitaria

PIOMBINO DESEPiombino e il mondo dell’arte piangono Angelo Fassina. È morto a 96 anni: studioso e appassionato d’arte, scompare un grande maestro, un artista e un designer di spiccate qualità.

Con lui se ne va anche il docente più longevo della scuola Gemelli, dove aveva iniziato la sua lunga carriera di insegnante educando generazioni alla creatività, al disegno e alla manualità. Angelo era anche un libero professionista conosciuto e apprezzato.

Oltre ad interessarsi di architettura d’interni e pittura era attento ad una disciplina particolare, la decorazione delle vetrate artistiche nelle chiese.

Fassina ne ha disegnate una settantina nelle chiese del Veneto. Anche nella chiesa di Piombino ne sono esposte due, a destra e sinistra dell’altare maggiore.

Per molti anni ha fatto parte della commissione d’arte sacra della Diocesi di Treviso. Nel sua lunga esperienza artistica non meno importanti sono i quadri e le sculture. Si ricorda inoltre la collaborazione per la pubblicità del Cynar. Lascia i figli Nicola, don Saverio, Luisa: lunedì i funerali alle 15 a Piombino.

Video del giorno

Padova, Collovati ai funerali di Di Marzio: "Ho perso un amico, un maestro di vita"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi