Contenuto riservato agli abbonati

Aviaria, scoperti altri tre focolai nella Bassa padovana

Nuovi contagi in allevamenti di Este, Ospedaletto Euganeo e tra Borgo Veneto e Ponso. Coinvolti 135 mila capi

OSPEDALETTO EUGANEO. Le dimensioni non sono quelle del Veronese, dove i focolai hanno superato alla lunga i sessanta casi, ma ormai anche la situazione in provincia di Padova comincia a farsi preoccupante.

Salgono infatti a cinque i focolai di aviaria registrati nella Bassa padovana. Dopo i due casi di Este e Lozzo Atestino, che hanno portato rispettivamente all’abbattimento di 20 mila tacchine e 600 mila galline ovaiole, nel fine settimana sono stati confermati nuovi focolai in un allevamento biologico di pollame (circa 30 mila capi) a Este, in uno di anatre a Ospedaletto Euganeo (circa 69 mila capi) e in un altro di tacchini (37 mila capi) tra Borgo Veneto e Ponso.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Cherchi: ex della Mala del Brenta invecchiati ma ancora molto pericolosi

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi