Padova, quasi 2 mila interventi della polizia municipale contro il degrado

La festa per i 153 anni della fondazione del Corpo, il bilancio dell’attività con quasi 350 telecamere di videosorveglianza  installate nel giro di due anni  

PADOVA. 153 anni dalla fondazione del Corpo della Polizia Locale di Padova, una cerimonia per ricordare i traguardi raggiunti negli ultimi due anni, ma anche le donne e gli uomini che li hanno resi possibili. L'evento, svoltosi al Centro Culturale San Gaetano, ha visto la presenza del sindaco Sergio Giordani, dell'assessore alla sicurezza Diego Bonavina e del Comandante Lorenzo Fontolan: ognuno di loro ha voluto dedicare la prima parte del proprio intervento all'agente Massimo Boscolo (tragicamente scomparso poco più di un mese fa a causa di un incidente stradale mentre era in servizio, in sella alla sua moto di ordinanza). Ranieri, padre di Massimo, era seduto nelle prime file.

Il bilancio degli ultimi 24 mesi non ha bisogno di didascalie: a parlare sono i numeri citati dal comandante Fontolan. Per quanto riguarda la sicurezza urbana, dal 2019, sono state installate ben 344 nuovi dispositivi di videosorveglianza pubblica, (per un totale di 800 telecamere presenti sul territorio di cui 81 specializzate nella lettura delle targhe). 150, invece i dispositivi individuali bodycam.

Emblematici anche i dati relativi all'articolata attività operativa svolta dagli agenti della polizia stradale nel corso di ben 301.062 ore di servizio: ammontano a 1.967 gli interventi di Sicurezza Urbana in situazioni e contesti di degrado. 2.014 i sinistri stradali rilevati, di cui 11 con conseguenze mortali, mentre sono stati 272 i fermi per guida in stato di ebbrezza.

Sul fronte dell'attività della Polizia Giudiziaria , ammontano a 871 le persone denunciate a piede libero e a 49 i minorenni deferiti alla Procura dei Minori per detenzione di droghe ai fini di spaccio.

Infine, la polizia amministrativa e annonaria ha portato a termine 8.888 i controlli operativi in attività commerciali in sede fissa e su area pubblica, 26.311 quelli messi in atto in pubblici esercizi di somministrazione e strutture ricettive e 1.606 le aree in stato di degrado o abbandono controllate e gestite con l'attivazione delle previste procedure tese alla bonifica.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tragedia in Marmolada, l'esperto spiega l'effetto-scivolo delle acque di fusione

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi