Contenuto riservato agli abbonati

Padova, commerciante non paga il debito: chiuso in cella frigorifera

Il piazzale della Stazione ferroviaria dove era avvenuto il rapimento del commerciante

Spedizione punitiva: finiscono a processo. La vittima è il titolare di una macelleria in piazzale della Stazione. Nei guai un imprenditore e i complici

PADOVA. Il debito cresceva e non accennava a diminuire. Anzi, aveva pure toccato la soglia di un milione e 600 mila euro mentre i solleciti di pagamento erano caduti nel vuoto. Così un imprenditore grossista di carni avrebbe pensato bene di ricorre all’arte fai-da-te per “convincere” il cliente, pachistano d’origine ma padovano d’adozione, a saldare i conti in sospeso. Un cliente di peso visto che, pur figurando garante, di fatto risulterebbe titolare di quattro macellerie di carne halal, rispettivamente situate a Padova in zona Stazione, a Mestre, a Ferrara e a Bologna.

Il

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche per l'informazione"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi