Contenuto riservato agli abbonati

Padova, dopo 68 anni di attività il banchetto Trevisan cacciato dal Volto della Corda

La famiglia Trevisan davanti al suo banchetto

Lo “sfratto” imposto dalla Soprintendenza al banchetto di biancheria aperto nel 1953

PADOVA. Ivan Trevisan gestisce il banco di biancheria intima sotto il Volto della Corda dopo che i genitori, Sergio e Nadia Squarcina, sono andati in pensione. Si tratta di un banco storico, aperto nel 1953, dalla mamma di Nadia, Antonietta Bellotto, originaria di Baone d’Este, a otto anni dalla fine della guerra, quando tra piazza dei Frutti e piazza delle Erbe c’erano tanti banchetti di ambulanti che vendevano la propria merce a terra, negli ombrelli rovesciati.

Dal

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Mapelli, rettrice dell'università di Padova: ecco i due nostri progettti in area Piovego

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi