Massimo D’Alema e consorte in visita ai patrimoni Unesco di Padova

Una capatina in piazza delle Erbe ad ammirare Palazzo della Ragione e poi ancora la zona del Duomo e se c'è tempo l'Orto Botanico. Massimo D'Alema fa il turista in giro per la città del Santo, colpito dalla sua bellezza

PADOVA. Metti una città d'arte con doppio sigillo Unesco e un ex premier che con moglie decide di fare il tour delle meraviglie. Sabato 13 novembre siamo a Padova ora di pranzo;

Massimo D'Alema e consorte camminano per le vie del centro, entusiasti per ciò che vedono.

Una capatina in piazza delle Erbe ad ammirare Palazzo della Ragione e poi ancora la zona del Duomo e se c'è tempo l'Orto Botanico.

Massimo D'Alema fa il turista in giro per la città del Santo, colpito dalla bellezza.

Presidente perché è qui?| “Sono in visita, faccio il turista, ammiro la città, bella curata e sicuramente apprezzo il fatto che abbia due siti Unesco, veramente meritati”.

Cosa andrà a vedere nonostante il meteo non sia così promettente?

“Se riesco anche l'Orto Botanico”,  a confermare questa scelta anche la moglie che annuisce.

Li lasciamo mentre s'incamminani verso il ghetto, ammirati anche da una città viva e vitale, ma prima gli chiediamo una foto che molto gentilmente concedono, anzi, anche la moglie chiede di essere fotografata per testimoniare il passaggio all'Urbs Picta invasa oggi dalle matricole.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi