Contenuto riservato agli abbonati

Scosse la piccola neonata Yara fino a ucciderla, ora è ricercato

È definitiva la condanna e c’è un mandato di cattura per Evghenii Tripadus che sbattè contro un muro la bimba di soli nove mesi

SAN MARTINO DI LUPARI. È ormai definitiva la sentenza di condanna a 16 anni di carcere. E porta la firma del procuratore aggiunto di Padova Valeria Sanzari l’ordine di esecuzione della carcerazione, ovvero il mandato di cattura. Ma non c’è traccia in Italia di Evghenii Tripadus, 31enne moldavo, responsabile di omicidio preterintenzionale: l’1 settembre 2016 aveva scosso con tanta rabbia e violenza Yara Hamouda, 9 mesi, da ucciderla dopo una lenta agonia durata 29 giorni.

Era

Video del giorno

Metropolis/94 - Mariupol, Tonacci: "Cosa ne sarà dei combattenti della Azov dopo la resa"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi