Contenuto riservato agli abbonati

Povera Chiesa, effetto Covid sui conti delle parrocchie: fra offerte e sagre mancano 23 milioni

Pubblicato il rapporto annuale 2020 per la diocesi di Padova. Il vescovo Claudio Cipolla ammette le difficoltà: «È l’ora di un radicale rinnovamento»

PADOVA. «Come una folgore sulle nostre comunità». Così don Gabriele Pipinato, vicario episcopale per i beni temporali della Chiesa, descrive l’effetto del Covid sui bilanci della diocesi e soprattutto delle parrocchie. Tra messe online, offerte mancate, sagre cancellate e - in generale - un’emergenza diffusa che ha stravolto la vita di tanti, i bilanci sono impietosi. Mancano circa 23 milioni di entrate alle parrocchie: dai quasi 54 milioni del 2019, si è passati ai 30 e spiccioli del 2020.

Video del giorno

Crollo in Marmolada, il momento in cui la colata di ghiaccio travolge il sentiero

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi