Assindustria e Bcc firmano l’accordo per i finanziamenti

Assindustria Venetocentro e Banca Patavina siglano un nuovo accordo per il rilancio dell’economia del territorio. Un progetto dedicato alle imprese padovane che punta a rafforzare la possibilità di accedere al credito e di usufruire di finanziamenti a medio termine destinati alla valorizzazione e allo sviluppo della filiera produttiva favorendo processi di internazionalizzazione, innovazione tecnologica e digitalizzazione, economia sostenibile e circolare. Una soluzione in più per accedere a una leva finanziaria strategica per lo sviluppo del sistema.

Il nuovo accordo prevede tre tipologie di finanziamento a condizioni convenzionate, assistiti dalle garanzie dello Stato, sia per le esigenze di liquidità che per gli investimenti e offre alle aziende un orizzonte di medio termine. «Siamo all’inizio di una ripresa non esente da rischi che è essenziale consolidare» dichiara Marco Stevanato, vicepresidente di Assindustria Venetocentro per il Credito, la Finanza e il Fisco. «Dobbiamo da un lato continuare a supportare la liquidità e mantenere l’equilibrio finanziario delle imprese, dall’altro favorire le condizioni per gli investimenti necessari a vincere le sfide della trasformazione epocale che stiamo vivendo. In questa strategia si inserisce la convenzione con Bcc Patavina, una realtà dal forte radicamento e prossimità al tessuto produttivo e, nel contempo, parte integrante di un importante gruppo bancario di dimensioni nazionali. Assindustria Venetocentro ha investito da molti anni nell’area finanza d’impresa, convinta del suo ruolo cardine nella crescita e sviluppo aziendale. —




Video del giorno

Quirinale, ecco cosa diceva Elisabetta Casellati nel 2011 su Berlusconi e il caso Ruby

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi