Contenuto riservato agli abbonati

Il bottino dei furti in vendita nella chat: a Padova a processo la banda dei moldavi

Razziavano abitazioni ma anche negozi e ditte. L’inchiesta nasce da un controllo dei carabinieri

ALTA PADOVANA. Rubavano in abitazioni, come in negozi, aziende e in ditte di spedizioni. Ora anche per la cosiddetta “banda dei moldavi” è arrivata la resa dei conti.

Il pubblico ministero padovano Benedetto Roberti ha citato direttamente a processo i sette componenti (presunti, finché non c’è una sentenza almeno in primo grado): la prima udienza è fissata per il prossimo 13 gennaio davanti al giudice monocratico Marina Ventura.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche per l'informazione"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi