Contenuto riservato agli abbonati

Parco Colli sito Unesco, l’iter si concluderà nel giro di due anni. Ecco i benefici

Due cicloamatori lungo il tratto monselicense dell’anello dei Colli

Gli Euganei si candidano a diventare “riserva della biosfera”. La scorsa settimana si è svolto il primo incontro pubblico per presentare l’iniziativa a enti locali e associazioni

ESTE. È iniziato una settimana fa all’Auditorium del Comune di Galzignano Terme, con l’incontro tra i vertici del Parco Colli e i rappresentati degli enti locali, le categorie economiche e le associazioni ambientaliste, il percorso che dovrebbe portare nel giro di un paio d’anni l’area protetta dei Colli Euganei a diventare sito MaB–Unesco. A far parte, cioè, della grande rete internazionale delle aree inserite nel programma “L’uomo e la biosfera” per la promozione di un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente, attraverso la tutela della biodiversità e le giuste pratiche dello sviluppo sostenibile.

Primo

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche per l'informazione"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi