Padova prima in Italia per spaccio, è polemica sulla sicurezza

Secondo i dati del Sole24Ore sull’indice di criminalità nelle province italiane esplodono i reati connessi alla droga. Il nuovo questore: “La polizia lavorerà a questo fenomeno aggredendolo sia nel piccolo spaccio sia con indagini di più alto livello, ma è importante lavorare anche sulla prevenzione e sulle misure per i consumatori”

PADOVA. Oltre mille denunce nel 2020, un indice di 107 ogni 100 mila abitanti. Con questi dati Padova diventa la prima provincia in Italia per reati connessi al traffico di droga e allo spaccio. È quanto emerge dalla classifica del Sole 24 Ore che oggi ha pubblicato l'Indice di criminalità nelle Province Italiane. Nella classifica si confermano le criticità legate alla sicurezza nelle grandi aree metropolitane, tutte tra le prime 20 province della classifica. Milano è al primo posto per denunce, Bologna sale al secondo posto, seguita da Rimini e Prato per l’indice ogni 100mila abitanti. Padova è al 27esimo posto e fa registrare nel 2020 un calo di reati del 16% rispetto al 2019, frutto ovviamente del lockdown e della pandemia. Tanto che nel primo semestre del 2021 la variazione è tornata in positivo del 9,8%. 

IL NUOVO QUESTORE

Dialogo con i cittadini e con le istituzioni, lotta alla droga (anche con campagne di prevenzione) e attenzione alla criminalità organizzata. Sono questi i punti in cui intende investire Antonio Sbordone, il nuovo questore che oggi ha dato inizio al suo incarico a Padova prendendo il posto della dottoressa Isabella Fusiello.

Commentando i dati del Sole 24 ore, che posiziona Padova al primo posto per reati connessi agli stupefacenti il questore ha detto : «La polizia lavorerà a questo fenomeno aggredendolo sia nel piccolo spaccio sia con indagini di più alto livello, ma è importante lavorare anche sulla prevenzione e sulle misure per i consumatori - spiega - noi lavoriamo sugli spacciatori ma il mercato della droga è un mercato, seppur illegale, che va combattuto agendo anche sulla domanda».

Padova, il questore si presenta alla città e annuncia le prime azioni

Per quanto riguarda le infiltrazioni mafiose: «Padova è una città dove c'è ricchezza e benessere, è normale che sia d'interesse per la criminalità organizzata, dobbiamo stare attenti ai campanelli d'allarme, per questo serve la collaborazione con il mondo dell'impresa». Altro tema importante per Padova, la movida che risulta spesso eccessiva per i residenti: «Serve equilibrio, no alla criminalizzazione», ha detto il questore, mentre sulle manifestazioni no green pass: «Sono qui per garantire a tutti il diritto a manifestare, pur nel rispetto delle norme».

LA POLEMICA POLITICA

Immediata esplode la polemica politica sulla sicurezza. “Padova al primo posto per lo spaccio di stupefacenti, i famosi “record” di Giordani. Nel 2022 liberiamo la città”, twitta l’ex sindaco leghista Massimo Bitonci. “Purtroppo la classifica de il Sole 24 ore non fa che fotografare la triste realtà che, come gruppo consiliare di Fratelli d'Italia, denunciamo da anni: la città è meta e teatro di un continuo traffico ed uso di stupefacenti, sia "leggeri" che "pesanti" – spiega il consigliere di Fratelli d’Italia Enrico Turrin – D'altra parte, basta aggirarsi intorno alla stazione, in piazza Gasparotto (proprio davanti gli uffici del Settore Servizi Sociali del comune), ma anche nelle piazze centrali, per rendersi conto dell'entità del problema.

Problema che si ripercuote in microcriminalità diffusa legata allo spaccio, alla ricettazione, alla prostituzione dovuta al commercio della droga, a scippi e rapine. La politica dello struzzo e del "va tutto bene" condotta in questi anni dalla sinistra al governo di questa città, non ha prodotto che un costante peggioramento della situazione. Siamo passati dal 9° posto nel 2019, al 7° nel 2020, al triste primato del 2021 nella classifica nazionale. Una politica fallimentare che va terminata con un cambio di amministrazione”.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il primo Airbus A340 atterra in Antartide, l'impresa epocale della Hi Fly apre la via del turismo

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi