Si finge profugo siriano e chiede soldi per aiutare i propri figli a un’anziana: truffa da sessantamila euro, arrestato

Padova, protagonista un cinquantunenne di origini slave. In attesa di processo non potrà più avere dimora in città

PADOVA. Si finge profugo siriano e chiede soldi per aiutare i propri figli a un’anziana padovana: truffa da sessantamila euro, arrestato.

Mercoledì 20 ottobre, a Padova, i carabinieri della stazione di Padova principale hanno arrestato Zikica Fisier, 51enne slavo, domiciliato a Padova, per il reato di truffa aggravata ai danni di una 80enne padovana. Secondo i carabinieri, negli ultimi mesi l’uomo si sarebbe fatto consegnare con l’inganno circa sessantamila euro, a più riprese, accampando la scusa di avere dei figli ammalati in Siria.

Tornato a chiedere ulteriore denaro, questa volta ha trovato ad attenderlo i carabinieri. Dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza l’uomo è stato giudicato giovedì con rito direttissimo: il tribunale di Padova ha convalidato l’arresto e ha applicato la misura cautelare del divieto di dimora a Padova.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Cherchi: ex della Mala del Brenta invecchiati ma ancora molto pericolosi

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi