Padova riparte dallo sport di base: fino a 70 mila euro alle società in crisi

L’amministrazione ha deciso di destinare 1,5 milioni di euro per aiutare le tante realtà che fanno praticare sport ai ragazzi. Si userà una parte del “tesoretto” dell’Irpef

PADOVA. Padova vuole ripartire dallo sport. La giunta comunale ha approvato uno stanziamento di 1,5 milioni di euro per ripianare i bilanci sella società sportive senza fini di lucro che sono state penalizzate economicamente dal Covid. I fondi sono una parte dei 37 milioni di euro provenienti dall’Irpef che il Consiglio di Stato ha restituito a Palazzo Moroni nelle scorse settimane.

Ogni società avrà tempo fino all’1 novembre per fare domanda e potrà ottenere fino a 70 mila euro. Nell’occasione è stato annunciato che verrà completamente rifatta la pista di atletica dello stadio Franceschini a Voltabarozzo. “Padova vuole ripartire dallo sport, uno dei settori maggiormente colpiti dal Covid - ha detto l’assessore allo sport Diego Bonavina – con questi fondi lo sport padovano arriverà pronto al 2022”

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi