Muore due mesi dopo l’incidente con l’e-bike

Piombino Dese

Gino Tonin è morto domenica, dopo due mesi di agonia. Aveva 85 anni, ex consigliere comunale di Loreggia e innamorato della politica. Era caduto dalla sua nuova bicicletta elettrica ai primi di agosto a Silvelle di Trebaseleghe, era finito in un fossato sbattendo paurosamente la testa e riportando un’emorragia cerebrale, oltre a varie fratture. Erano stati i residenti a lanciare l’allarme. E proprio da quella emorragia cerebrale Gino, che da 24 anni viveva con Edda Cattaini, ex parrucchiera piombinese, non si è più ripreso.


Persona ben inserita nella rete del volontariato piombinese, sempre disponibile ogni qualvolta ci fosse da organizzare qualche evento. Lo piange anche il gruppo “Sogno veneziano” al quale da tanto tempo faceva parte insieme alla sua Edda, referente e fondatrice dell’associazione. Gino Tonin lascia i figli Michela, Roberto, Cristian e Moreno oltre agli amati nipoti Leonardo e Alice. I funerali sono verranno celebrati domani pomeriggio alle 15.30 in chiesa a Loreggia. —

Dario Guerra

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi