Contenuto riservato agli abbonati

Trovato morto con la testa dentro a un tombino: giallo a Padova

Le indagini sono in corso, ma, a quanto pare, l’uomo si sarebbe infilato nel tombino per recuperare qualcosa che gli era caduto. Infatti sul corpo non ci sono segni di violenza

PADOVA. Lo hanno trovato con il busto incastrato dentro a un tombino, morto, probabilmente per annegamento. Nella notte tra lunedì e martedì, alcuni residenti di via Palestro hanno chiesto l’intervento della polizia quando hanno notato la presenza del cadavere di un uomo per metà dentro un tombino.

Si tratta di Salvatore Masia, originario di Tempio Pausania, nato nel 1966, ma residente da tempo nel quartiere Palestro. Era

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi