Padova, è morto il vigile coinvolto nell’incidente in via Romana Aponense

Troppo gravi le ferite di Massimo Boscolo, l’agente motociclista della Polizia locale di 34 anni originario di Chioggia coinvolto in un incidente stradale sabato mattina: è deceduto in ospedale

PADOVA. La speranza si è purtroppo spenta dopo due giorni di agonia in Neurochirugia: è morto Massimo Boscolo, l’agente motociclista della Polizia locale coinvolto in un incidente stradale sabato mattina verso le 10.

A dare la triste notizia è stato l'assessore alla polizia locale Diego Bonavina, che ha portato le condoglianze di tutta l'amministrazione e di tutto il corpo della municipale alla famiglia dell'agente. Il giovane vigile (34 anni originario di Chioggia) era impegnato in un servizio di scorta a una passeggiata dimostrativa di handbike del team Obiettivo 3, fondato da Alex Zanardi.

Il gruppo si era allungato e Massimo, sempre in sella alla moto, era tornato indietro per scortare gli atleti. Poi stava riguadagnando la testa del gruppo: sarebbe proprio in questa fare che è accaduto l’incidente: si è scontrato con una Opel Meriva che stava svoltando per entrare in una piccola area parcheggio. Il motociclista la stava superando (entrambi i mezzi viaggiavano nella stessa direzione) e l’ha urtata nello spigolo anteriore sinistro. In pratica il contatto con la Opel ha fatto da trampolino e l’agente è volato alcuni metri più avanti.

Boscolo era arrivato a Padova in mobilità dal Comune di Mira due anni fa, ed era entrato nella pattuglia dei motociclisti da un anno. Abitava a Chioggia e faceva il pendolare per recarsi al lavoro ogni giorno.

Il cordoglio del sindaco Sergio Giordani. "Purtroppo l’agente motociclista della nostra Polizia locale Massimo Boscolo non ce l’ha fatta. È una notizia tragica che mi addolora in maniera profonda”. Così il sindaco Sergio Giordani commenta la notizia della morte del vigile padovano. “Un ragazzo di rara professionalità che aveva deciso di impegnarsi per gli altri e per tutti i cittadini oggi non c’è più e questo è un lutto grave per tutta la nostra comunità. In queste ore ho sperato con tutto il cuore che potesse esserci un esito diverso ma così non è stato, ora, anche a nome dell’Amministrazione e della città, voglio far sentire alla famiglia, ai suoi cari, ai colleghi e a tutto il corpo di Polizia locale il calore di una vicinanza autentica. Oggi è un giorno di cordoglio, ma troveremo di certo il modo di ricordare Massimo e il suo sacrificio”.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi