Contenuto riservato agli abbonati

Nubifragio, chiesto lo stato di calamità: «Padova sfiorata da una catastrofe»

Il centro di Abano Terme invaso dall’acqua, mercoledì scorso, dopo un evento eccezionale che ha portato 130 mm di pioggia in due ore

I Comuni colpiti sollecitano la Regione. Cinquanta squadre della Protezione civile al lavoro: «Caduti fino a 130 millimetri d’acqua in due ore»

PADOVA. È pronta la richiesta di stato di calamità dei Comuni di Albignasego, Abano, Montegrotto, Maserà, Vigonza, Rovolon. Danni stimati per oltre dieci milioni di euro. È il primo bilancio del violento nubifragio che mercoledì si è abbattuto sul Padovano. E 350 richieste di intervento ai vigili del fuoco. «L’attività delle cinquanta squadre della Protezione civile è proseguita fino alle due di notte per riprendere poi alle 7.30

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche per l'informazione"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi