Contenuto riservato agli abbonati

Abano con l’acqua alta, colpiti negozi e hotel: «Un disastro per la città»

FOTOPIRAN

I commercianti disperati al lavoro per ripulire le loro attività. Gli albergatori chiedono subito aiuti per il turismo. Barbierato: «La Regione intervenga»

ABANO TERME. Una città in ginocchio, come fosse reduce da un’alluvione. Questa era Abano ieri, una città ferita, segnata dagli allagamenti di mercoledì pomeriggio, che hanno riguardato tutto il territorio aponense. Inquietante la vista dell’isola pedonale, con commercianti e albergatori impegnati a svuotare e ripulire i locali dall’acqua e da cose da buttare. Il tutto con un odore di salmastro che ai più ha ricordato la laguna di Venezia o Chioggia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi