Elezioni comunali 2021, Lovato nuovo sindaco di Montagnana

Gianpaolo Lovato, neosindaco di Montagnana (foto Zangirolami) 

Vince sempre il centrodestra ma cambia il primo cittadino

MONTAGNANA. Gian Paolo Lovato è il nuovo sindaco di Montagnana. Per una manciata di voti – 1.796 contro 1.737 – il medico di Montagnana Progetto Comune ha superato Stefano Frigo, espressione dell’amministrazione comunale uscente. Poche preferenze di distacco, ma sufficienti a decretare l’uscita di scena di Loredana Borghesan, ex sindaco, che ora farà parte dell’opposizione.

Elezioni comunali Montagnana, Lovato delinea il programma

Andrea Vanni, unico candidato di centrosinistra, ha invece ottenuto il 24,94% dei consensi con 1.174 voti.

Gian Paolo Lovato, 67 anni, medico di famiglia a Montagnana per 39 anni, era alla testa della lista “Montagnana Progetto Comune”. 

La sua nomina ha spezzato dieci anni di amministrazione Borghesan, che di fatto sarebbero continuati se avesse vinto il rivale di centro destra, Stefano Frigo.

Il neo sindaco, sostenuto da Lega, Forza Italia e una parte di Fratelli d’Italia, commenta così la propria vittoria: «La mia amministrazione non conterà solo su di me, ma anche su una giunta che lavorerà unita e coesa. Ogni assessore avrà una delega importante e il primo compito che porteremo a termine sarà dialogare con i Comuni limitrofi. Questo è un fattore su cui ho puntato molto sin dall’inizio della mia campagna elettorale. Il nostro obiettivo è quello di riportare Montagnana al centro del territorio, ma anche riallacciare i rapporti con le province di Padova e Venezia».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Strage Salvemini, 31 anni dopo: il corteo dei mille studenti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi