Contenuto riservato agli abbonati

Sant’Agnese, dopo il restauro un centro culturale in dialogo con l’arte contemporanea

Padova, la Fondazione Peruzzo sogna la pedonalizzazione di via Dante conta di terminare i lavori nella primavera del 2022

PADOVA.  «Se solo la pigrizia dei cittadini non mettesse in discussione ogni cambiamento, ogni evoluzione, oggi potremmo immaginare via Sant’Agnese e via Dante pedonali, restituendo a queste strade la bellezza e la posizione che spettano loro: eleganti, con porta Molino alle spalle e la rapida corsa verso le piazze». Alberto Peruzzo, presidente della Fondazione Peruzzo, ha le idee molto chiare sul futuro di via Dante, dove la Fondazione ha restaurato l’ex chiesa di Sant’Agnese, con ritrovamenti sorprendenti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi