Tex Willer fa saltare l’asta per l’Hotel Commodore vinta dal fondo israeliano Nuova gara a novembre

Ricorso di Giorgio Bonelli: «Depositata la fidejussione e non il bonifico» L’editore: «Voglio l’albergo, è vicino all’area del futuro parco a tema» 

la storia

MONTEGROTTO TERME


Irregolarità nella procedura di assegnazione, così l’Hotel Commodore di via San Pio X torna all’asta. Aveva destato interesse l’assegnazione ad un fondo israeliano della struttura a 4 stelle situata nel verde di Montegrotto. Un’assegnazione, che aveva portato i rappresentanti del fondo a presentarsi al sindaco Riccardo Mortandello. Pochi giorni dopo però per il fondo Jerusalem Gardens Mordoch, è arrivata la doccia fredda, con il ricorso di Giorgio Bonelli, editore di Tex Wille, che nella città sampietrina vuole costruire all’ex cava Bonetti il parco tematico dedicato al mondo del ranger dei fumetti italiani ideato dal padre Gianluigi nel 1948.

Il ricorso presentato da Bonelli verteva sul fatto che il fondo israeliano avesse presentato, come quota al momento della partecipazione all’asta, una fidejussione anziché un bonifico bancario come invece previsto. Il giudice allora, una volta analizzato il ricorso, ha deciso di invalidare l’asta. Asta che aveva visto l’assegnazione dell’hotel a 2.560.000 euro. Ora si riparte dalla base d’asta tenutasi ad agosto, ossia a 1.687.500 euro. Incanto previsto per il 23 novembre. A quello di di agosto avevano partecipato imprenditori russi, tedeschi e Bonelli.

«Ho deciso di presentare ricorso, perché quell’albergo mi interessa particolarmente e, essendoci margini, ho voglia di non farmelo scappare», spiega Giorgio Bonelli «La struttura è appetibile, essendo situata a poche centinaia di metri dall’ingresso della cava dove andremo a costruire il parco tematico. L’hotel sarà funzionale, avendo a disposizione un ampio parcheggio. Poi potremo creare un collegamento tra il parco e l’hotel per ospitare i visitatori».

«Abbiamo fatto valere le normative vigenti in tema di aste» dice ancora Bonelli. «Speriamo di riuscire a realizzare il progetto che abbiamo in testa. Di certo l’iter per il parco di Tex sta andando avanti e quindi l’Hotel Commodore è una struttura che vogliamo assolutamente». Il sindaco Mortandello afferma: «Spiace per quanto successo. Avevamo conosciuto gli israeliani, che avevano dimostrato grande volontà di sviluppo. Conosciamo però molto bene anche Bonelli, che a Montegrotto ha intenzione di realizzare qualcosa di grandioso e unico. Non so a questo punto se il fondo israeliano ci riproverà».––



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Klopp sul Newcastle al fondo saudita: "Preoccupato per i diritti umani ma nessuno dice nulla"

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi