Scontro rimorchio-moto, muore a 20 anni

Il trattore stava svoltando con un carico di uva: Emanuel Sebi Joan in sella alla sua Yamaha non ha frenato in tempo 

CARTURA

Ventenne finisce con la moto sotto al rimorchio di un trattore e perde la vita. Troppo violento l’impatto, troppo gravi le ferite riportate dal giovane nello schianto, vano ogni tentativo di salvarlo da parte del personale sanitario. La vittima è un giovane rumeno di Maserà, Emanuel Sebi Ioan, che probabilmente stava tornando a casa e invece ha trovato la morte. Teatro dell’incidente, ieri pomeriggio, la provinciale Conselvana, in località Cagnola, all’incrocio con via Argine Sinistro Beccara.




È successo verso le 17.15, quando un trattore con un rimorchio carico d’uva stava uscendo dalla strada della sommità arginale e svoltando a sinistra per immettersi su via Padova, la strada provinciale, in direzione Cartura. Proprio mentre il trattore stava imboccando il ponte sul canale Vigenzone una moto Yamaha Mt-07 che arrivava da Cartura diretta verso Maserà è finita contro il rimorchio del trattore. Il ventenne alla guida non è riuscito a fermarsi in tempo ed è rimasto intrappolato con la moto sotto il rimorchio. L’urto è stato violento, al punto che dal rimorchio, coperto con un telo azzurro, è fuoriuscita dell’uva, finendo sull’asfalto, dal lato opposto del punto di impatto. Il conducente del trattore, modello Fiat 466, un 56enne del posto, C.B., stava andando a consegnare alla Cantina di Conselve l’uva appena vendemmiata in uno dei vigneti della zona: è sceso dal mezzo agricolo e ha chiesto aiuto agli automobilisti di passaggio. Le condizioni del giovane motociclista sono apparse subito disperate. All’arrivo del Suem 118 (nel frattempo l’elicottero era partito da Padova), il centauro era ancora vivo e il personale sanitario ha tentato in ogni modo di rianimarlo. Ma non c’è stato nulla da fare, pochi minuti dopo il suo cuore ha smesso di battere. Sul luogo dell’incidente sono arrivate tre pattuglie dei carabinieri per dare supporto ai soccorsi, eseguire i rilievi e occuparsi del traffico, sempre molto intenso lungo la strada provinciale nell’ora del rientro al pomeriggio. Molte persone di passaggio o residenti si sono fermate in prossimità del ponte per seguire le concitate operazioni di soccorso e, successivamente, il recupero della salma una volta arrivato il nulla osta da parte del magistrato di turno. A Cagnola è arrivata, in motorino, anche una familiare della giovane vittima, sconvolta e disperata quando ha avuto la conferma della morte del ragazzo.



La strada provinciale è rimasta chiusa fino alle 19 in prossimità del ponte di Cagnola e negli accessi arginali, mentre il traffico è stato deviato verso Bovolenta o Due Carrare. La notizia della morte di Emanuel Sebi Ioan, vent’anni compiuti il 13 settembre, è arrivata in serata a Maserà, dove da molti anni vivono diverse famiglie rumene. —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Cherchi: ex della Mala del Brenta invecchiati ma ancora molto pericolosi

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi