Romanzo scritto a 13 anni, Gemma di fantascienza

Gemma Zorzan con il suo romanzo

Il primo libro della giovanissima monselicense che con “Il riflesso dell’infinito” ha unito le passioni di letteratura e astrofisica: «Mi piace la letteratura, ma vorrei diventare divulgatrice scientifica»

MONSELICE. Fantascienza, salti nel tempo, cambi di dimensione, affetto e crescita personale, il tutto confezionato in un impianto psicologico e introspettivo. Questo è “Il riflesso dell’infinito” il romanzo di Gemma Zorzan, la giovanissima scrittrice monselicense che a soli 13 anni ha pubblicato il suo primo libro.

«Mi piace la letteratura, ma preferisco la fisica, vorrei diventare astrofisica e divulgatrice scientifica», spiega Gemma che ha già le idee molto chiare per il suo futuro.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

I sindaci della Bassa Padovana chiedono che Schiavonia non diventi Covid Hospital

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi