Contenuto riservato agli abbonati

Onichini in carcere a Venezia, sabato flash mob alle ore 20 in laguna

Walter Onichini

La famiglia del commerciante di carni per 18 ore è stata tenuta all’oscuro del luogo della reclusione. Lo spostamento dovuto a quanto pare a ragioni di sicurezza per lo stesso detenuto 

PADOVA. Walter Onichini si trova nel carcere di Venezia: la notizia è stata comunicata stamattina al gruppo “Sostegno per Walter Onichini” che aveva programmato per questa sera un flash mob davanti al carcere di Padova Due Palazzi, che è stato annullato. Flash mob che è stato riprogrammato per sabato alle ore 20 davanti al penitenziario veneziano. Sconvolta la moglie, Sara Scolaro, convinta che il marito fosse stato rinchiuso nella casa di reclusione padovana alla quale aveva già trasmesso la richiesta per un colloquio con il marito.

Per 18 ore la famiglia è rimasta all’oscuro del luogo in cui era stato trasferito il commerciante grossista di carne 40enne, condannato in via definitiva a 4 anni, 10 mesi e 27 giorni di carcere per tentato omicidio di un ladro albanese che aveva compiuto una razzia nella sua abitazione a Legnaro otto anni fa.

Ieri (lunedì 13 settembre) nel primo pomeriggio l’ordine di carcerazione è stato eseguito nella nuova abitazione a Camponogara nel Veneziano: alla moglie era stato detto che il marito sarebbe stato detenuto nel carcere di Padova. Così non è avvenuto. Secondo fonti della questura comunicate al gruppo “Sostegno per Walter Onichini”, il trasferimento nel carcere di Venezia sarebbe stato deciso per motivi di sicurezza dello stesso Onichini.  Quindi l’appuntamento per il gruppo che ha sempre manifestato solidarietà a Onichini si svolgerà sabato sera davanti al carcere di Santa Maria Maggiore.

Video del giorno

Yemen, per la prima volta speleologi si calando sul fondo del "Pozzo dell'Inferno" per oltre 110 metri

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi