Furia di Conte (Anci) «La Rossi decida o si va in tribunale»

SELVAZZANO

Alla luce del continuo tergiversare del comune di Selvazzano, la vicenda dell’acquisto di Villa Cesarotti che per l’86, 8% è di proprietà di Anci Veneto, sembra destinata a finire in tribunale. Visto il disinteressamento del Comune, il presidente di Anci Veneto Mario Conte, sindaco di Treviso, e l’amministratore delegato di Anci Sa Enzo Muoio, con un lettera inviata il 2 agosto scorso hanno chiesto di rilevare le quote del Comune per un importo che supera di poco i 150mila euro. La risposta del sindaco Giovanna Rossi è stata che «La vendita della quota di Villa Cesarotti non è nel piano delle alienazioni approvato dal Consiglio». Una risposta che ha fatto andare su tutte le furie il presidente Mario Conte che ha chiesto di incontrare il sindaco Giovanna Rossi e il presidente del consiglio Enoch Soranzo che, tre anni fa, aveva avviato la trattativa per acquisire al patrimonio comunale lo storico edificio. L’incontro dovrebbe tenersi la prossima settimana per chiarire una volta per tutte la questione.


Tra le parti verso la fine del 2020 era stato raggiunto un accordo economico ed era stato fissato il rogito per il 28 febbraio scorso. Successivamente nel bilancio di previsione 2021/2023 del comune i fondi per la villa non sono stati previsti e a quel punto Anci ha chiesto di diventare l’unico proprietario per avere le mani libere per una eventuale cessione ad un privato.

«Il comune di Selvazzano mi dica in maniera chiara cosa intende fare, se la vuole acquistare oppure no, non è possibile andare avanti con questo tira e molla», tuona Conte. «Sul passaggio di proprietà ci sono atti formali che sono stati disattesi, è giunto il momento di chiudere. Se non hanno i soldi per entrare in possesso delle quote dell’Associazione dei comuni cedano le loro. Questo non decidere da parte della giunta Rossi ci sta creando un danno economico. Ci siamo rivolti ad un legale, se dall’incontro della prossima settimana non uscirà una decisione chiara, non ci resta che rivolgerci ad un giudice per tutelare gli interessi di Anci Veneto». ––

G. B.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Strage Salvemini, 31 anni dopo: il corteo dei mille studenti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi