Contenuto riservato agli abbonati

Scuole paritarie, costi alti e a Padova c’è chi deve chiudere

È successo alla materna in via del Santo e ad altre in provincia. Cecchinato, Fism: «Con i docenti laici cresciute le spese»

PADOVA. Lunedì prossimo la prima campanella dell’anno scolastico suonerà anche per gli iscritti alle scuole paritarie di Padova e provincia. Dopo i 5 mila bimbi tra asili nido (0-3 anni) e centri dell’infanzia che hanno cominciato ad andare a scuola il primo settembre, lunedì inizieranno le lezioni per gli altri 10 mila bambini delle materne private, nella stragrande maggioranza cattoliche e per i 3 mila studenti iscritti alle medie e agli istituti superiori.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Klopp sul Newcastle al fondo saudita: "Preoccupato per i diritti umani ma nessuno dice nulla"

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi