«Offrì la sua vita e salvò il figlio Un eroe dimenticato da tutti»

Oggi a Camposampiero Scantamburlo presenta il suo nuovo libro  Rievoca la figura di Ettore Zara veterinario assassinato dai nazisti 

fresco di stampa

La storia insegna ma, spesso, l’uomo non ne fa tesoro. Nel suo ultimo libro “Dalla paura alla speranza”, edizioni Bertato, l’ex sindaco e parlamentare Dino Scantamburlo, tra le sette storie del Novecento proposte al lettore, approfondisce la spaventosa pandemia della “spagnola” che travolse il Camposampierese tra il 1918 ed il 1919. Dalla ricerca, risultano evidenti i comportamenti delle persone, comuni alla peste del 1630, alla spagnola del 1918 ed al Covid-19: «Curiose e davvero interessanti risultano le affinità tra le tre pandemie: atteggiamenti dei sanitari, dei politici, della gente, paure, misure di prevenzione, negazionisti, complottisti».


Nulla di nuovo, quindi, mascherine comprese. L’argomento è quasi inedito perché, spiega l’autore, «non si trovano libri e testi sulla spagnola nel Veneto e in Italia. Il fenomeno fu censurato dalle autorità politiche e militari in quanto parlarne troppo avrebbe depresso il morale dei soldati e della popolazione. Ogni energia doveva essere rivolta alla guerra, alla vittoria ed all’avvento del fascismo, mentre il morbo era sconosciuto e confuso con “polmonite, febbri influenzali, nefrite, tifo, tubercolosi”. Pochi malati andavano in ospedale, molti morivano in casa, i medici andavano poco nelle case, anche perché dovevano stare al fronte». Così, è difficile ricostruire il numero di vittime causate dalla “spagnola” «ma, si stima – spiega Scantamburlo – una sessantina a Camposampiero e tra i 300 e 400 nella zona».

Nel libro, in cui emerge la speranza comune di salvezza, di vita di libertà, Dino Scantamburlo ricostruisce anche la storia di Ettore Zara, veterinario di San Giorgio delle Pertiche, che, nel 1945, in un tragico rastrellamento a Villa del Conte, offrì la sua vita al posto di quella del figlio Giorgio: «Mi sorprende il fatto che, ad oggi, non sia stato riconosciuto pubblicamente l’eroismo di questo padre». Il libro, il cui ricavato sosterrà una missione in Angola, verrà presentato oggi alle 17. 30 nel sagrato del Santuario del Noce. Ingresso con green pass. —

Francesco Zuanon

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mapelli, rettrice dell'università di Padova: ecco i due nostri progettti in area Piovego

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi