Contenuto riservato agli abbonati

Otto infrastrutture per 200 milioni di euro: ecco la viabilità del nuovo ospedale di Padova

Raddoppio della Statale del Santo, nuovi svincoli, Arco di Giano e tram: le richieste di Veneto Strade a Regione e Comune

PADOVA. Un nuovo svincolo dalla tangenziale, il collegamento con il centro città attraverso l’Arco di Giano, l’arrivo della terza linea di tram e soprattutto l’allargamento a 3 corsie della Statale del Santo. Opere da quasi 200 milioni di euro che servono a configurare la viabilità attorno al nuovo ospedale di Padova Est, in zona San Lazzaro. L’elenco delle necessità è stato realizzato da Veneto Strade che nelle sue osservazioni alla procedure di Valutazione di impatto ambientale ha analizzato lo scenario della viabilità futura rispetto a un grande attrattore di traffico come il nuovo polo della salute.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

I sindaci della Bassa Padovana chiedono che Schiavonia non diventi Covid Hospital

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi