Contenuto riservato agli abbonati

Scuola, i presidi a Padova: nessun piano a 20 giorni dall’inizio

I dirigenti in pressing: «Sappiamo solo che le lezioni saranno in presenza con una capienza dei mezzi all’80%»

PADOVA. Mancano solo venti giorni al suono della prima campanella dell’anno scolastico 2021-2022 e, nella provincia di Padova, dove studiano 37 mila studenti degli istituti superiori, non è ancora pronto il piano per trasportare a scuola in sicurezza i ragazzi e le ragazze.

«Il tavolo non è ancora stato convocato», spiega Giuseppe Sozzo, preside dell’istituto tecnico Scalcerle (1600 studenti), «Si sa soltanto che le lezioni saranno in presenza e che la capienza dei bus e dei treni regionali sarà dell’80%.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Strage Salvemini, 31 anni dopo: il corteo dei mille studenti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi